vini e distillati | wine & spirits

Andrea Aldrighetti sommelier consulenza esperto vino vini e grappa grappe

24 Luglio 2011
A Madonna di Campiglio, il tappo a vite sfida il sughero...

Che tappo vuoi?!

Pregiudizi, funzionalità, estetica, qualità, tendenza: il tappo a vite riuscirà a vincere la sfida contro il sughero?

Negli ultimi anni la moderna capsula a vite (o screw-cap, all'inglese) si sta imponendo come chiusura alternativa al classico tappo di sughero. Un sistema utilizzato dai produttori e accettato apprezzato dai consumatori nel cosiddetto Nuovo Mondo: in Nuova Zelanda si parla di quasi il 90% di bottiglie tappate con la vite, in Australia sono oltre il 60%.

Secondo le previsioni di Robert Parker, il più influente wine-critic del pianeta, nel 2015 le bottiglie tappate col sughero saranno la minoranza.

Se il consumatore italiano considera il "tappo a vite" come sinonimo di bassa qualità, così non pensano molti produttori nazionali. Alcuni grandi nomi del mondo vinicolo italiano stanno affrontando la sfida di far conoscere ed apprezzare anche nel Bel Paese le qualità dello screw-cap, adatto non solo ai vini più giovani ma anche alle selezioni, ai vini "riserva" destinati al medio o lungo invecchiamento. 

Cesconi, Livio Felluga, Franz Haas, Jermann, Pieropan, Peter Pliger e altri vignaioli sudtirolesi da alcuni anni stanno sperimentando (con successo) le nuove capsule.

Quali sono i vantaggi dello screw-cap?

Volendo evidenziare almeno i vantaggi più edonistici, quelli che interessano maggiormente gli appassionati-consumatori, senza addentrarsi in questioni tecnico-enologiche, si possono riassumere con:

  • il vino non saprà mai di tappo (bella scoperta!),
  • maggiore freschezza aromatica e longevità,
  • non serve più il cavatappi!
  • facile conservabilità, prima (basta con tutte queste bottiglie coricate...) e dopo l'apertura della bottiglia (svita-riavvita!)

 

Per chi volesse provare la differenza dello stesso vino tappato col sughero o con lo screw-cap, il Ristorante il Gallo Cedrone di Madonna di Campiglio ha organizzato un interessante incontro.

L'appuntamento è per Martedì 26 luglio 2011 alle 18.00

Sarà possibile assaggiare e confrontare un grande vino bianco italiano, il W...Dreams ... ... di Silvio Jermann, imbottigliato con due diverse chiusure: il classico sughero e la moderna capsula a vite.

Questo sistema di chiusura può essere valido anche per i vini destinati all'invecchiamento? Non resta che scoprirlo assieme...

 

Dove?

Ristorante il Gallo Cedrone
Via Cima Tosa, 80
Madonna di Campiglio (tn)

www.ilgallocedrone.it

Entrata libera.

Vini, vigneti e bottiglie

shot_1332082316224.jpg

shot_1332082316224.jpg

Screw-cap Semillon 1999

Screw-cap Semillon 1999

Screw-cap opening

Screw-cap opening

foradori sgarzon

foradori sgarzon

sgarzon 1994 pixlr

sgarzon 1994 pixlr

Nosiola Sorni

Nosiola Sorni

Nosiola Sorni

Nosiola Sorni

Trentino.

Trentino.

Jermann - screw cap

Jermann W...Dreams

Jermann W...Dreams

Jermann W...Dreams cork

Jermann W...Dreams cork

Jermann W...Dreams stelvin

Jermann W...Dreams stelvin

 

Commenta e condividi

 

In primo piano

eventi

Teroldego Rotaliano 2009: se il limite fosse la confezione?

Quasi per scaramanzia a ridosso della vendemmia, nei primi giorni di settembre nel borgo di Mezzocorona si festeggia il Teroldego Rotaliano, “il Principe dei Vini trentini”.

Un sovrano che

[...]

Appuntamenti Enophilia Wine School inverno 2017

[go to the English page] Vuoi imparare, divertendoti, alcuni trucchi dei degustatori più esperti per fare bella figura con i tuoi amici o con la/il tua/o compagna/o?  

Partecipa ad una delle classi

[...]

Come quelle feste che ti scordi chi è il festeggiato. Un giorno in Trentino, per capire chi sono il Ciso e i Dolomitici.

Dovresti parlare di Lui, il Ciso, era la sua la festa. Ma Loro, i Dolomitici, ti mettono così tanta carne al fuoco che non sai bene da dove cominciare. Per la seconda volta ci si ritrova a Castel Noarna a festeggiare

[...]

#ViViT 2013 e i vini cosiddetti naturali. They are living in the ghetto.

E' un ghetto. Un muro fatto di pannelli scuri, alto più di due metri, circonda e separa lo spazio del ViViT allestito in un angolo del padiglione 11 del Vinitaly di Verona.

All'interno del padiglione non

[...]

Declinazione Nosiola. Orgoglio, tecnica e territorio!

Al recente evento "Ar-Riva-no i Vignaioli", la mostra-mercato organizzata dall'Associazione dei Vignaioli del Trentino nello scenario della Rocca di Riva del Garda, è stata proposto un interessante approfondimento

[...]
Previous Next

enophilia:archivio

enophilia
di Andrea Aldrighettisommelier

Piazza Brenta Alta, 14
I-38086 Madonna di Campiglio TN

Via Stenico, 47
I-38070 Ragoli TN

info@enophilia.it
t +39 333 7474392

p.iva IT 02148760222